Come creare texture (sfondi) con l’acquerello

Eccomi con un nuovo TUTORIAL dedicato a chi ha voglia di sperimentare gli acquerelli.
Questa volta vi mostro come realizzare quattro diverse texture o sfondi con quattro diverse tecniche.

Il tutorial potrebbe essere utile anche a chi si occupa di scrapbooking o semplicemente a chi ha voglia di creare quadretti suggestivi con i bambini.

Poi, già che ci sono, vi anticipo che nel prossimo tutorial vi mostrerò quello che io e la mia dolce Folletta abbiamo realizzato con i nostri sfondi…quindi non perdeteci di vista!!

Tornando a noi ecco il risultato…

E ora vediamo come si fa…

MATERIALE OCCORRNTE
– fogli per acquerello
– acquerelli
– pennelli a punta tonda
– pennellessa
– acqua
– alcool etilico
– spazzola per lavare i panni (e chi le usa più?!)
– una vecchia spugnetta
– tempera bianca
– nastro di carta adesivo
– supporto rigido

PROCEDIMENTO PER TEXTURE NUMERO 1
Dopo aver fissato con il nastro adesivo il foglio, con una pennellessa si bagna abbondantemente tutta la superficie.
Poi con il blu (io ne ho preparate tre tonalità) e con un pennello a punta tonda, si creano piccole macchie di colore. L’acquerello andrà da solo a riempire gli spazi proprio perché il foglio è ricoperto di acqua (questa è la tecnica chiamata bagnato su bagnato).

E’ utile in questo caso muovere in direzioni diverse il foglio così da permettere al colore di occupare tutti gli spazi e di miscelarsi bene alle altre tonalità.
Una volta che tutto è asciutto, con una spugnetta asciutta e sporcata di tempera bianca, si tampona sullo sfondo azzurro.
Ed ecco il risultato…
PROCEDIMENTO PER TEXTURE NUMERO 2
Per questo sfondo useremo una spazzola di quelle da bucato.
Si stende il colore in abbondanza (per noi il verde) con una pennellessa. Poi, con il foglio molto bagnato di colore, si graffia con la spazzola mantenendo sempre la stessa direzione.
Ed ecco l’effetto graffiato…
 
PROCEDIMENTO PER TEXTURE NUMERO 3
Si preparano quattro tonalità diverse (per noi quattro colori caldi).
Sempre con la pennellessa si stende il colore eseguendo movimenti sempre nella stessa direzione,  sovrapponendo e miscelando le quattro tonalità.

Poi con delicatezza si lasciano cadere gocce di alcool sul colore ancor ben bagnato (se lo fate sul colore asciutto l’effetto non verrà).

Ed ecco l’effetto che noi chiamiamo “bollicioso”…

PROCEDIMENTO PER TEXTURE NUMERO 4
Per l’ultimo sfondo useremo la spugnetta di prima.
Si prepara un colore ma in tre diverse intensità e su foglio asciutto si tampona con la spugnetta precedentemente bagnata nell’acquerello.
Si parte dalla tinta più chiara e si finisce l’ultimo strato con la tinta più scura.

Ed ecco l’effetto spugnato…
Ora si aspetta la completa asciugatura.
Prossimamente vi mostrerò con un nuovo tutorial come utilizzare questi fogli colorati.
Nel frattempo non dimenticate di partecipare al CONTEST DI ICOLORIDILAURA…(cliccate per il link).
Alla prossima!!!
Laura

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

16 commenti su “Come creare texture (sfondi) con l’acquerello”